Cento chili in cento giorni (vada per dieci, via)

Cento chili in cento giorni (vada per dieci, via)

Se per vedere il peso sulla bilancia ti serve un gioco di specchi, è il momento di cominciare una dieta

(Anonimo)

Il punto, tanto, non sta nel tenore delle promesse quanto nel fatto che se c’è un campo in cui le promesse siano vane (“da marinaio” si diceva un tempo, quando era nota l’abitudine dei marittimi di avere una donna in ogni porto) questo è quello della dietologia. Fosse solo questo… ancor più stucchevole, infatti, è la tendenza a glissare sull’argomento veramente clou, che non è la quantità di chili perdibili e neppure la quantità di tempo necessaria, bensì la mantenibilità dei risultati promessi.

Ma così non si fa, dai: qui si gioca sulle aspettative della gente facendole balenare il sogno (sogno, certo, mica si sta parlando della tombola di quartiere della domenica pomeriggio, no? Con tutto il rispetto per la tombola, ovviamente, e anche per il quartiere) di trovare in un battibaleno la forma fisica agognata, magari, da una vita.

E allora tiriamo fuori un altro metodo? Un’altra dottrina? Un’altra genialata? Assolutamente no, al contrario: nessun metodo, né dottrina, né genialata. Solo alcune riflessioni e alcuni spunti per ragionare sull’argomento ed un invito a fare le cose con calma e con piacere. Semmai può essere innovativa la modalità di presentazione dei contenuti, non sotto forma di capitoletti bensì in modalità agenda, con ogni giorno qualcosa da leggere o da imparare. Sarebbe conveniente leggere i contenuti proprio così: uno al giorno, sul web oppure comodamente su un tablet, scaricando la versione in formato elettronico.

Alla fine riusciremo a perdere cento chili in cento giorni? Qui ci sono i cento giorni di contenuti, poi, se riuscissimo a trovare un buon numero di persone disposte a sommare i risultati dei propri sforzi, magari sì.

dr Antonio Lice

PS Korvatunturi è una frazione della città di Rovaniemi, in provincia di Savukoski, a sua volta in Lapponia e pertanto in Finlandia. Soprattutto è indicata come la città di Babbo Natale.

Appunto.