Appetitosa…mente


 

Perché no?

Lucio Battisti


In un grande magazzino una volta al mese,

spingere un carrello pieno sotto braccio a te,

e parlar di surgelati rincarati,

far la coda mentre sento che ti appoggi a me.

Prepararsi alla partenza con gli sci e scarponi,

essersi svegliati presto prima delle sei.

E fermarsi in trattoria per un panino

e restar due giorni a letto non andar più via.

Perché no? Perché no? Perché no? Perché no?

Scusi lei, mi ama o no?

Non lo so, però ci sto.

Comperar la terra, i semi e qualche grande vaso.

Coltivare un orto sul balcone insieme a te.

Chi rubò la mia insalata? chi l’ha mangiata?

E rincorrerti sapendo quel che vuoi da me.

Chiedere gli opuscoli turistici della mia città

e con te passare il giorno a visitar musei,

monumenti e chiese, parlando inglese,

e tornare a casa a piedi dandoti del lei.

Perché no? Perché no? Perché no? Perché no?

Scusi lei, mi ama o no?

Non lo so, però ci sto.

Perché no? Perché no? Perché no? Perché no?

Scusi lei, mi ama o no?

Non lo so, però ci sto, però ci sto.

ul