Mettere in atto qualche misura per gestire con raziocinio le scorte ci aiuta nel nostro proposito di resistere alle tentazioni o quanto meno a fare minor fatica di fronte ai richiami tentatori.

 

In particolare, conviene:

tenere tutti i cibi tentatori lontano dagli occhi;

conservarli in contenitori anonimi e non trasparenti;

collocarli assolutamente fuori portata e in posti poco accessibili;

riporli in secondo piano rispetto a quelli meno calorici;

disporre ovunque sostitutivi ipocalorici in buona evidenza e a diretta portata di mano.

Giusto per fare un esempio si può tenere una bottiglia di the senza zucchero in bella evidenza in cucina: quanto di meno calorico e più immediato per dissetarsi senza ricorrere ad altro più calorico.

 

Tutto ciò nell’ottica ben precisa di fare meno fatica, perché finché non si saranno creati certi automatismi, ma soprattutto fino a quando non si sarà instaurato definitivamente uno stile di vita adeguato, saranno certe attenzioni a darci una grossa mano.

Tutti i contenuti presenti nei “Buona settimana” sono presenti sul sito www.antoniolice.it, dove possono essere consultati comodamente.

ul